TRANS-U-MARE

(In coproduzione con Gruppo E-Motion)

 

Regia e coreografia: Francesca La Cava

Musica originale: Mauro Palmas

Costumi: Chiara Defant

Disegno luci: Alberta Finocchiaro

Interpreti: Matteo Corso, Cristiana Locci, Manolo Perazzi, Angela Valeria Russo

Musicisti: Mauro Palmas, Marcello Peghin, Silvano Lobina

Special Guest: Elena Ledda

 

Lo spettacolo è suddiviso in tre quadri che rappresentando i diversi momenti del “viaggio della transumanza” e che immergono lo spettatore in un ambientazione cinematografica e neorealistica. All’interno dei quadri si alternano diverse vicende parallele ispirate alla vita pastorale, mettendo in continua relazione le immagini del passato con quelle del presente, attingendo dall’ambientazione sociale non solo quotidiana ma anche etica e interiore e facendo evolvere le situazioni e gli umori dei protagonisti momento per momento. Ciascun interprete, come affermava il filosofo francese Gilles Deleuze, più che reagire “registra”, più che essere impegnato in un’azione, “è consegnato a una visione che insegue o dalla quale è inseguito”. Il segno coreografico sarà caratterizzato da una gestualità ampia ed espressiva contaminata dal teatro, dal quale sottrae gesto e parola, e dalle tradizioni e dal folclore, alle quali si ispira nelle superstizioni e nei proverbi oltreché nei segni e nel ritmo, rielaborando le danze della tradizione popolare come i balli sardi, il saltarello abruzzese e la pizzica salentina.