IL MURO

L’amore la vita la morte ai tempi del ghetto

 

Adattamento e regia: Senio G. B. Dattena

Coreografia: Cristina Locci

Interprete: Senio G. B. Dattena

Alla fisarmonica: Maurizio Serra

Luci: Ivano Cugia

Costumi: Stefania Dessì

 

 

Lo spettacolo è liberamente tratto dal romanzo “Il Muro di Varsavia” che è uno straordinario documento sulla creazione del ghetto ebraico a Varsavia, sulla successiva deportazione della maggior parte di coloro che vi furono rinchiusi e infine sull’insurrezione di un manipolo di sopravvissuti. E’ la storia di una “Famiglia” e dei suoi componenti. Una Famiglia molto particolare e molto allargata. In una realtà orrenda e degradante, emergono le qualità dei singoli e la solidarietà del gruppo, in una quotidiana lotta per la sopravvivenza a dispetto di tutto e contro tutto. Un racconto a tratti glaciale e mai edulcorato che non nasconde i lati oscuri dei nostri protagonisti.